giovedì 27 ottobre 2016

Lascia fluire il movimento



"Un paio di anni fa un istruttore cintura nera mi disse che dovevo lottare più duramente con i suoi allievi perché dal momento che ero così rilassato i suoi ragazzi non se la sentivano di allenarsi duramente con me.


Gli dissi che i suoi allievi potevano, con me, lottare come gli pareva e che solo perché non stavo usando la forza non significava necessariamente che me la stavo prendendo comoda. Era un accademia interessata principalmente alle competizioni il livello tecnica non era così alto, ma i ragazzi ottenevano ottimi risultati a causa del loro ritmo, forza, velocità e resistenza. Gli spiegai che un allenamento del genere era del tutto contro i principi e la filosofia di Jiu-Jitsu. 

Ritengo che la massima espressione del Jiu-Jitsu è quella di essere completamente rilassati, pazienti, ma precisi nei movimenti. E' questo stile di jiu-jitsu che consente a un individuo più debole e più piccolo di superare un avversario più grande e più forte. Fare tanti piccoli aggiustamenti al posto di grandi movimenti. Sviluppare il vostro Jiu-Jitsu non equivale sempre a finalizzare i vostri avversari, ma imparare e migliorare, diventare più efficaci ed efficienti. Quindi ricorda quando ti alleni, cerca di rilassarti, non usare la forza e lascia fluire il movimento." Henry Akins

0 commenti:

Posta un commento