lunedì 27 febbraio 2017

Il Jiu Jitsu è intelligenza

German postcard. Photo: Ufa. Publicity still for Wege zu Kraft und Schönheit/Ways to Strength and Beauty (1925). Pictured are members of a Japanese Jiu-Do School. Collection: Didier Hanson.












"Wege zu Kraft und Schönheit", "Forza e bellezza"  è un film muto tedesco del 1925 sull'educazione fisica moderna.

Nel documentario si illustrano i benefici dell'igiene, dell'armonia corporea e  dello sport. Tra i vari sport mostrati ci sono la lotta, il pugilato (si vede Jack Dempsey) e il Jiu-Jitsu /Judo.

A torto è considerato un film proto-nazista. Il movimento naturista nato tra le due guerre, e di cui il documentario è una sorta di manifesto, fu abbracciato prima da ambienti di sinistra, come forma di ribellione al perbenismo borghese e poi dal nazismo, che lo lego alla sua ideologia della razza ariana. Quando lo sport e la ginnastica sono utilizzati dalle ideologie, qualsiasi esse siano, niente di buono ne può sortire. 

Al di la delle implicazioni politiche e ideologiche il film resta un documento storico unico  da vedere senza pregiudizi anche per le scene di Jiu Jitsu/Judo introdotte dalla massima: "Il Jiu Jitsu non è forza, il Jiu Jitsu è intelligenza".

0 commenti:

Posta un commento