sabato 28 ottobre 2017

Più rispetto per gli anziani



Un jitsero alla soglia dei 50 anni si iscrive ad una gara nella master 3 ma il suo nome esce  nella master 1. Su Facebook, dispiaciuto e giustamente risentito, comunica al suo maestro la decisione di non partecipare.Questo in soldoni il succo di uno stato che ho letto oggi sul famoso social network.


Mi metto nei panni di chi organizza le gare e ha mille preoccupazioni affinché  fili via tutto liscio senza intoppi, ma anche chi organizza si dovrebbe mettere nei panni di chi si iscrive. Non tutti sono Megaton Diaz, che cinquantenne gareggia negli adult, molti vogliono solo fare una gara con persone della loro età.

Se non si è sicuri di avere un numero sufficiente di iscritti nelle categorie master non le si inserisce o si avverte gli iscritti dell'eventualità di possibili accorpamenti in caso di mancanza di atleti iscritti.

In ogni caso io suggerirei di non accorpare insieme, ad esempio, master 1 con master 3 al limite due categorie contigue. Inoltre lascerei anche la possibilità agli iscritti di decidere se accettare o meno l'accorpamento e in caso di un loro rifiuto sarebbe giusto rimborsarli.

Qualche anno fa successe qualcosa di simile anche a me: mi iscrissi ad una gara nei master, nonostante fossi un senior 2 (allora c'erano master e senior) e finii per gareggiare negli adult!

C'era un solo adult marrone iscritto a quella gara, era straniero e l'organizzatore, senza comunicare a nessuno la sua decisione, accorpò tutti i master nella categoria adult per farlo lottare!!! Come c'era da aspettarsi fu lui a vincere  l'oro in categoria. 

Trovo questo comportamento non del tutto corretto da parte degli organizzatori. Ha fatto bene questo jitsero a rifiutarsi di combattere, farebbero bene gli organizzatori ad avere più rispetto per gli atleti e sopratutto per quelli "anziani"! 

0 commenti:

Posta un commento