lunedì 11 maggio 2015

Tim Ferriss Experiment - Brazilian Jiu Jitsu


"Mi chiamo Tim Ferris e sono un autore di bestseller", Thimoty Ferris si presenta così e si definisce anche una cavia umana. Ha realizzato una serie TV in cui ci mostra come sia in grado, seguendo il suo metodo, di imparare una nuova abilità in 5 giorni  partendo da zero... o quasi.

Nel suo “Tim Ferriss Experiment” promette di mostrarci come rendere l'impossibile possibile come piegare le regole, come spingersi ai limiti, per scomporre, decodificare, demistificare alcune delle sfide più dure al mondo in tempi record. Con un sorriso furbo e ammiccante ci dice, guardandoci negli occhi: "se ci sono riuscito io potete riuscirci anche voi".

Gli ingredienti ci sono tutti per una serie di successo. Un uomo solo, la sfida, un impresa impossibile, da realizzare in tempi record  con l'aiuto di un grande maestro.

Quello che mi ha spinto ad interessarmi di mister Ferris è il fatto che, in uno dei suoi episodi, è ospite dell'accademia di Marcelo Garcia.

In questo episodio il suo mentore è Joshua Waitzkin, il socio e prima cintura nera di Marcelo Garcia negli USA. Joshua ha un compito: insegnare a Tim la ghigliottina di Marcelo Garcia la famigerata  "Marcelotine" e per farlo ha a disposizione 5 giorni. Al termine dei 5 giorni di duro allenamento la sfida, per Tim, sarà affrontare, in uno sparring di un minuto, una cintura viola di Marcelo. Il suo obiettivo: piazzare il maggior numero di marcelotine. Come va a finire lo potete vedere acquistando la puntata o la serie su itunes.


Il ragazzo si presenta bene, è simpatico ma non sono riuscito a capire, vedendo il video, che metodo usi per apprendere in tempi brevi abilità che di solito richiedono mesi se non anni.
 
Il vizio di fondo del programma è che, ammesso e non concesso che sia possibile, apprendere qualcosa in tempi record l'esperimento è in qualche modo falsato per due motivi: 

1) Tim Ferriss non è una cavia qualunque. Si è laureato in una delle università più prestigiose degli Stati Uniti, la Princeton University, inoltre è un ragazzo atletico che ha praticato diversi sport, quindi a livello fisico e mentale parte già avvantaggiato nel processo di apprendimento di diverse abilità.

2) Da una breve ricerca sono venuto a sapere che Ferriss non ha solo una infarinatura di BJJ come dice nel video. Tim conosceva già il Jiu Jitsu, e anche bene, quando ha varcato la soglia dell'accademia newyorchese di Marcelo Garcia.


L'episodio è stato girato nel 2013 ma Tim nel 2012 compare come uke nel libro del suo maestro Dan camarillo "Submit Everyone", e come si può vedere da questo video di 7 anni fa, sa cadere e proiettare molto bene e indossa una cintura blu.



Il prodotto, pur con tutti questi difetti ha anche dei pregi. E' ben confezionato e ricorda "Human weapon" e "National geographic fight science", per certi aspetti è anche una spanna sopra, e sicuramente sarebbe stato più interessante se fosse durato almeno il doppio.

All'interno del breve video ci sono alcuni spunti di riflessione e immagino che chi non ha mai praticato jiu jitsu, dopo la visione di questo video, possa essere incuriosito e possa avere la voglia di provarlo. A me ha fatto venire voglia di approfondire gli argomenti teorici, solo vagamente accennati da lui e da Waitzing, entrambi autori di libri che affrontano questioni inerenti le capacità di apprendimento. 


Nonostante tutti gli ingredienti giusti, la serie non è stata acquistata da nessun network; un vero peccato perché avrebbero meritato di essere trasmessi in chiaro. Oggi sta riscuotendo un certo successo su  itunes... le vie di internet sono infinite! Ho realizzato un breve highlight della puntata,  spero Ferriss non me ne voglia. Enjoy!


0 commenti:

Posta un commento