martedì 15 settembre 2015

Gracie vs Fadda la versione dei fratelli Valente - Gracie vs Fadda:Valente Bro. side of the story


Nella loro pagina facebook i fratelli Valente della scuola di Helio Gracie hanno voluto dare la loro versione sui lineaggi del Jiu Jitsu e sulla famosa sfida tra l'accademia Gracie quella Fadda:

"I Maestri Mitsuyo Maeda, Carlos Gracie e Helio Gracie rappresentano l'unico vero lignaggio di tutti nella comunità del Brasilian/Gracie Jiu-jitsu ... Senza questi tre, tutti gli altri lignaggi esistenti si sarebbero trasformati in judo e il jiu jitsu sarebbe certamente scomparso in Brasile.

Ci sono stati molti insegnanti giapponesi di Ju-jitsu in Brasile oltre a Maeda nella prima metà del 20° secolo. Tutti questi lignaggi, compresi gli altri studenti di Maeda si trasformarono in praticanti di Judo. Fadda però decise di aderire alla Federazione creata da Gracie al posto della federazione judo. Se non fosse stato per la federazione di jiu-jitsu non avrebbe avuto altra scelta che aderire alla federazione di judo. In realtà ci sono articoli di giornale dei primi anni Sessanta in cui Fadda si riferisce alla sua arte come Judo.

Fadda ha avuto una piccola scuola nella periferia di Rio. Ha prodotto alcuni buoni studenti. Erano noti per attaccare con chiavi al piede e al tallone. Alcuni degli studenti di Fadda hanno vinto alcuni incontri contro gli allievi dei Gracie. Fadda non ha prodotto nessuno capace di affrontare Carlson o qualcuno dei migliori combattenti dell'accademia Gracie.Dire qualsiasi cosa più di questo  è una pura esagerazione.

Il gran maestro Helio ha sempre insegnato e praticato le chiavi al piede e al tallone. Erano parte integrante del curriculum fondamentale originale dell'Academia Gracie. In realtà gli piaceva molto il loro utilizzo ed era molto abile nella loro applicazione. Inoltre, non c'era cattivo sangue tra Fadda e Gracie. In realtà, Fadda ha sempre dimostrato una grande gratitudine per l'opportunità che la sua piccola accademia ebbe di partecipare agli incontri di alto profilo promossi dai Gracie. Gli studenti di Fadda parteciparono spesso ad incontri undercard ma non ebbero mai nessuno che potesse combattere in un main event.

La scuola di Fadda non sconfisse mai l'Accademia Gracie. Gli allievi dell Accademia Gracie vinsero la maggior parte di quegli incontri. Inoltre, i principali combattenti della Academia Gracie, come Carlson Gracie, Joao Alberto Barreto e Helio Vigio non presereno parte a quelle sfide. Solo gli studenti dilettanti combatterono. Fadda non lotto mai con Helio Gracie ma perse con un suo allievo Ze Marinho che lo proiettò al tappeto procurandogli una lussazione al braccio. Questo non è per dire che Fadda non ha alcun merito. Aveva una scuola legittima e produsse buoni studenti".

la cintura rossa Deoclecio Paulo ha un altra versione della sfida: "Nel 1954 il professor Fadda andò alla Accademia Gracie per mettere alla prova i suoi allievi. Chiese di poter testare i loro allievi contro i suoi. Il professor Helio Gracie apprezzò la sportività e l'atteggiamento positivo del professor Fadda e accettò questo incontro presso la sede della Gracie Academy, l'accademia era su Avenida Rio Branco, nella città di Rio de Janeiro. Una serie di incontri si è svolsero tra gli allievi, dopo diversi combattimenti l'Accademia Fadda fu la vincitore. Quello fu un giorno speciale. Fu come rompere  un tabù che esisteva già da molti anni, quando l'Accademia Gracie fu sconfitta nella palestra di Helio Gracie. "

Ognuno ha la sua versione, per il giornale "Diario da Noite" la sfida terminò con un risultato di 7 vittorie per i Gracie 3 per Fadda e 4 pareggi,



ma dal momento che si trattava di una sfida tra i “Re del Jiu Jitsu” e una piccola accademia sconosciuta della periferia di Rio: 3 sconfitte per l'accademia Gracie e 4 pareggi possiamo considerarli una vittoria per l'accademia Fadda. Quel che è certo è che dopo questa sfida, fu dimostrato che il Jiu Jitsu non era più solo per la classe agiata, i privilegiati, o i Gracie, ma era per tutti.


      -------------------------------------------------------------------------------------------------------------

In their facebook page the Valente Brothers from Helio Gracie lineage give us their version of the Jiu Jitsu lineages in Brazil and about the famous challenge between the Gracie academy and the Fadda academy:

"Grandmasters Mitsuyo Maeda, Carlos Gracie and Helio Gracie represent the only true lineage of everyone in the Brazilian/Gracie Jiu-jitsu community ... Without these three all the other existing lineages would have morphed into judo and jiu-jitsu would have most certainly disappeared in Brazil.

There were many Japanese Jiu-jitsu teachers in Brazil in addition to Maeda in the first half of the 20th century. All these lineages including other students of Maeda morphed into Judo. Fadda however decided to join the Federation created by the Gracies instead of the Judo federation. If it wasn't for the jiu-jitsu federation he would have had no choice but to join the judo federation. In fact there are newspaper articles of the early sixties where Fadda's referred to his art as judo.

Fadda had a small school in the outskirts of Rio. He produced some good students. They were know for attacking footlocks and heel hooks. Some of Fadda's students won matches against Gracie students. Fadda never produced anyone capable of facing Carlson or any of the top fighters from the Academia Gracie. Anything more than that is pure exaggeration.

Grandmaster Helio always taught and practiced foot locks and heel hooks. They were an integral part of the original fundamental curriculum of the Academia Gracie. He actually really liked using them and was very proficient in their application. Also, there was no bad blood between Fadda and the Gracies. In fact, Fadda always demonstrated great gratitude for the opportunity that his small academy had to participate in the high profile matches promoted by the Gracies. Fadda's students would often participate in undercard matches as they never had someone of expression to fight in a main event. Fadda himself was quickly defeated by an amateur Gracie student in a grappling match that took place in 1950.


Fadda's school never defeated the Academia Gracie. The Academia Gracie students won the majority of those matches. In addition, the main fighters of the Academia Gracie, such as Carlson Gracie, Joao Alberto Barreto and Helio Vigio did not even participate in the challenge. Only amateur students fought. Fadda lost to a student of the Gracies, Ze Marinho that throw him to the mat dislocating his arm, and never fough against Helio Gracie. This is not to say that Fadda doesn't have any merit. He had a legitimate school and produced good students".


Red Belt Deoclecio Paulo about the Challenge has another version: "In 1954 Professor Fadda went to the Gracie Academy to make an evaluation of his students. He asked to be able to test their students against his. Professor Helio Gracie appreciated the sportsmanship and positive attitude of Professor Fadda and agreed to this meeting at the headquarters of Gracie Academy, the academy was on Avenida Rio Branco in the city of Rio de Janeiro. A series of clashes took place between the students, after several battles the Fadda Academy was the winner. That day was special for the accomplishment. It was like a broken a taboo that had existed for many years when the Gracie academy was defeated in Helio Gracie’s own gym.”

Everyone seem to have their own version of the story, for the newspaper "Diario da Noite" the challenge finished with a score of 7 wins for the Gracie students, 3 for the Fadda students and 4 draws.



but since it was a contest between the "kings of Jiu Jitsu" and a unknown small academy  in the suburbs of Rio, three defeats for the academy Gracie and 4 draws, can be considered a victory for the Fadda academy.

What is certain is that after this challenge, it was shown that Jiu Jitsu was no longer made for just the upper class, the privileged, or the Gracie’s, it was made for everyone.

0 commenti:

Posta un commento