venerdì 4 marzo 2016

Stare lontani dagli infortuni nel Jiu-Jitsu


Se ogni mattina vi alzate stanchi e doloranti,  se i dolori cronici non vi abbandonano mai, se quaotidianamente assumete antidolorifici e antinfiammatori se andate  spesso dal fisioterapista, se la vostra pratica del Brazilian Jiu-Jitsu è compromessa da continui infortuni, allora forse c'è qualcosa che non va nel vostro allenamento.

Infortunarsi continuamente non è il tributo da pagare alla pratica del jiu jitsu ma solo a quella errata. Sia chiaro l'infortunio può capitare in ogni momento, basta una distrazione, un errore e il danno è fatto, ma se vi infortunate spesso, e così i vostri compagni di allenamento, forse c'è qualcosa che non torna.

Se avete incominciato a frequentare lo studio del fisioterapista da quando praticate il Jiu-Jitsu,  forse sarà meglio rivedere il vostro approccio all'allenamento, perché stancarsi ed infortunarsi è più facile di quanto si possa credere (bastano circuiti fatti alla carlona e quotidiani sparring selvaggi), allenarsi è un altra cosa.

Personalmente, in diversi anni di pratica, ho trovato utili determinate routine di allenamento che mi hanno permesso di stare lontano dalgi infortuni perché credo che in palestra si debba trovare la "forma" non perderla.
 
In questo video mostro alcuni esercizi avanzati da fare al suolo, perché prima di tentare di muovere qualcun'altro contro la sua volonta, occorre imparare a muovere bene il proprio corpo in maniera volontaria.

0 commenti:

Posta un commento