domenica 5 aprile 2015

Block drill vs Random drill


Gli esperti di apprendimento motorio consigliano l'utilizzo dei Drill detti anche Block drill solo per costruire la memoria muscolare dopo consigliano i Random Drill.

Vediamo ad esempio come applicare questa metodologia se vogliamo allenare delle tecnche per passare la guardia seduta:

Prima fase "Block Drill" - L'atleta imparare attraverso la ripetizione un passaggio di guardia. In questa fase l'atleta si concentra solo sulla corretta esecuzione della tecnica, la ripetizione lo aiuta a costruire l'automatismo. Dopo di questo  l'atlete impara le altre tecniche in modo isolato.

Seconda fase "Random Drill" - Chi fa guardia crea alcune difficoltà all'atleta che deve così scegliere la tecnica adatta a quella determinata circostanza.

Chi passa la guardia impara così attraverso i Random Drill a fluire da una tecnica all'altra, perché deve scegliere il passaggio giusto in una situazione caotica molto simile alla realtà dei combattimenti. Accelerazioni, decelerazioni, cambiamenti di direzione sono tutti fattori che aggiungono un po' di difficoltà ai drills.

Al termine dell'intero ciclo di allenamento (1/2 settimane) gli allievi non si sono annoiati, possono vedere i loro miglioramenti e al contempo hanno allenato specifiche competenze. Questo approccio non è niente di nuovo, in altri sport se ne parla già da tempo.
 

0 commenti:

Posta un commento