lunedì 18 luglio 2016

6 regole fondamentali per migliorare la guardia


Simone "Grigno" Franceschini dopo le sei "regole" per passare la guardia ce ne da altre sei per fare guardia. Buona lettura con uno dei migliori rappresentanti del Jiu Jitsu in Italia.



Il Jiu Jitsu è anarchia, non c'è un modo giusto ed uno sbagliato di lottare ne tecniche più efficaci di altre, sta a voi, solo a voi diventare buoni lottatori, non ci sono pozioni miracolose solo tanta costanza. Accettate di buon grado ogni consiglio ma ricordatevi sempre che prima di tutto viene il divertimento nella pratica, il secondo passo è invece trasformare questo divertimento in qualcosa di veramente performante.

Detto questo, dopo il post sul passaggio di guardia mi pare giusto e soprattutto divertente affrontare anche il discorso "guardia". Iniziamo subito:

1) Scordatevi la forza fine a se stessa. Fare guardia è il fiore all'occhiello del Jiu Jitsu e non permette di essere sporcato da misere manifestazioni di Roid Rage. Quindi, cari pesisti, powerlifter, crossfitter, liberisti, judoka e chi più ne ha più ne metta se decidete di fare guardia arrendetevi e convertitevi ai dogmi del bjj e forse, e ribadisco forse, riuscirete a ribaltare qualcuno decentemente.

2) Una volta trovata la vostra guardia preferita trovatevi anche il vostro ribaltamento preferito e semplicemente ripetetelo fino al vomito. Ricordatevi che quando fate guardia vi potete affidare quasi unicamente alla perfezione dei vostri dettagli tecnici, le qualità fisiche non possono salvarvi, tanto vale meccanizzare al massimo i movimenti e renderli precisi e fluidi in tutte le situazioni. 

3) Le cosidette "posizioni ombra" sono le posizioni di transizione che dovete fare per passare, per esempio, da una guardia all'altra. Queste posizioni sono pericolose per voi, un buon passatore capisce quando vi state muovendo per cambiare posizione e sfrutterà questa momentanea situazione di precarietà per attaccarvi, non vi resta che studiare tutte le possibili varianti che potete incontrare quando fate il vostro ribaltamento preferito e rafforzarle per tornare il prima possibile nella vostra "comfort zone". Si è qui che inizia il delirio e il progressivo distacco dalla realtà del guardiero. 

4) Basi, basi e ancora basi. Non vi lanciate subito in guardie articolate. Costruite il vostro palazzo dalle fondamenta non dal tetto!

5) Il grande spartiacque, la mezza guardia. Mettetevelo in testa la mezza guardia è una guardia dalla moralità incorruttibile, non permette compromessi, o diventate degli specialisti della posizione oppure siete seriamente nei guai, guardare a lei come ultima spiaggia dove rintanarsi prima di essere definitivamente passati equivale a morte certa, insomma, non accettatela mai se non siete mezziguardieri provetti!

6) Non fate i cazzoni con i ciccioni esplosivi.

0 commenti:

Posta un commento