mercoledì 13 luglio 2016

Le MMA da sport brutale a sport del futuro























Ieri l’Ufc è stato venduto per 4 miliardi di dollari: l’affare più ricco nella storia di tutto lo sport e il giornale la Gazzetta dello Sport, che si è sempre schierata contro le MMA definendole uno "sport senza valori dove tutto è possibile" cambia decisamente linea editoriale.
 
Un anno fa la gazzetta era accusata di "ignoranza e pregiudizi" per colpa di questo articolo, oggi pubblica un pezzo nel quale si definiscono i fratelli Fertitta come due "geni" che "tengono molto alle loro origini italiane" e Dana White presidente "abilissimo" con "capacità manageriali da insegnare ai corsi universitari di Harvard e Yale". Dal giorno alla notte le MMA da "sport brutale senza regole" a "sport del futuro gestito da abili manager"

Massimo Lopes Pegna, l'autore di questo pezzo, ci dice che nel lontano 2007 fu inviato a Las Vegas ad assistere ad una edizione dell'UFC e che in quell'occasione si rese conto di trovarsi di fronte ad un vero e proprio sport le mixed martial arts. Peccato che per scriverlo gli ci sono voluti 9 anni e 9 zeri preceduti da un 4... 4.000.000.000 di dollari!

0 commenti:

Posta un commento