venerdì 23 ottobre 2015

Il Jiu Jitsu è una cosa seria


Due settimane fa un praticante di Jiu Jitsu è morto dopo aver ricevuto un mata leao da un suo compagno di allenamento inesperto. Il 19 ottobre sulla pagina facebook di MMA premium è stato pubblicato un video in cui si vede un istruttore della Polizia Municipale della Guardia di Limeira, São Paulo, applicare un mata leao ad un suo collega fino a procuragli le convulsioni. La cosa grave è che ha tenuto la presa per una ventina si secondi, quando ne bastano 30 per causare danni irreversibili.

Per apprendere bene le tecniche occorrono istruttori qualificati. Se accadono questi episodi è perché si permette a persone incompetenti di insegnare o, come nel caso del ragazzo morto, per colpa di allievi che non si rendono conto, vuoi per imperizia vuoi per incoscienza, di quanto possano essere pericolose certe tecniche.

E' per questo che il connubio più letale è un corso tenuto da istruttori improvvisati che insegnano ad allievi alle prime armi che non sanno o non vogliono intendere la pericolosità delle tecniche che stanno usando.

Occorre tanta intelligenza da parte di tutti, allievi ed insegnanti perché quello che non serve è praticare il Jiu Jitsu con incosciente  e stupida superficialità.


Instrutor da guarda municipal de Limeira causa polêmica ao provocar convulsão em aluno após mata-leãoEm contato com o MMA Premium, preparador físico da Pitbull Brothers e faixa preta de Jiu-Jitsu declarou sua opinião sobre o fato: http://goo.gl/HWEgC3Veja o vídeo e comente a sua opinião sobre o caso.
Posted by MMA Premium on Lunedì 19 ottobre 2015

1 commento:

  1. Incosciente il "maestro" e stupidi tutti quelli che applaudono

    RispondiElimina