mercoledì 1 novembre 2017

Cos'è il Bicep Ride e perché è importante quando si passa la guardia






Oggi le guardie usate nel BJJ sono tante e ognuna di esse ha delle varianti che ciascun esperto espande fino farle diventare dei sistemi complessi di attacchi e contrattacchi. Per contrastare ogni singola guardia occorre conoscere per ogni tecnica la sua contro tecnica? E' questo quello che occorre sapere per dirsi esperti?





Perché ci si focalizza troppo nel passare una guardia quando l'avversario è riuscito ad impostarla e dalla quale può scegliere quale tecnica, del suo arsenale tecnico, utilizzare?Non sarebbe il caso di fare un passo indietro.

In questo studio posizionale BJJ Scout si occupa della posizione che Rafael Lovato Jr. chiama Open Guard Headquarters e Neil Melanson Bicep Ride.

La posizione di Double Bicep Ride è fondamentale per ogni tattica di ritenzione e cambio di guardia. Questa è una posizione "sicura" nella quale chi fa guardia si ritira quando chi passa mette molta pressione.

Oltre al Double Bicep Ride c'è il Single Bicep Ride, posizione nella quale sono una tibia fa cornice. Entrambe le posizioni permettono di recuperare spazio quando si è schiacciati.

la cosa più importante da tener presente è che il Bicep Ride è il punto di intersezione di molte guardie, da quelle  ravvicinate come la guardia chiusa, la mezza guardia la butterfly a quelle distanti come la DLR, la spider e la X guard.



Dal momento che per molti guarderi la posizione di Bicep ride è come fosse un "area di sosta" tra una guardia e l'altra, l'ideale sarebbe attaccare durante la fase di transizione in questa posizione che non offre molte possibilità offensive. 

Piuttosto che aspettare che una guardia sia completamente strutturata e stabilità l'ideale sarebbe portare la lotta nella posizione di bicep ride?

Per vedere come questa tattica è usata in comeptizione Bjj Scout ha analizzato il gioco di Murilo Santana a cui ha dedicato tre video analisi, l'ultimo dei quali l'ha postato oggi, ma questa sarà argomento del prossimo post.

0 commenti:

Posta un commento