martedì 24 dicembre 2013

Le donne che praticano Jiu-Jitsu devono essere rispettate


Qualche giorno fa ho visto un link di una pagina su FB "Jiu-Jitsu Girls" sul quale ho cliccato mi piace  ma non avevo fatto caso ai commenti che accompagnavano molte delle foto in essa contenute, e il cui tenore vi lascio immaginare.
 
Sul suo blog l'atleta Morgan Beverly denuncia questo fenomeno e dopo aver letto il suo post  che ho deciso di cancellarmi dal gruppo.


Morgan scrive che in un primo momento l'idea che le sue foto fossero state usate in un gruppo di BJJ gli aveva fatto piacere ma poi dando un'occhiata...:"ho incominciato a vedere foto provocanti di donne che indossano gis o reggiseni sportivi, insieme ai commenti di uomini di questo tenore "questa è proprio calda" o "da lei mi farei fare un triangolo tutti i giorni - poi aggiuge - Penso di parlare a nome di tutte le ragazze che si allenano di jiu jitsu quando dico che noi facciamo tutto il possibile per essere prese sul serio in questo sport. Io lavoro così duramente ogni giorno per essere un'agonista di alto livello ai tornei e di essere vista come un modello, ma quando le mie foto dei tornei vengono visualizzate su un sito web dove le donne sono presentate come sex symbol piuttosto che per il loro duro lavoro, tutto questo non va più bene.

Morgan Beverly in azione
Le Pagine facebook sul Jiu-Jitsu dovrebbero essere utilizzate per promuovere lo sport e gli atleti in un modo maturo e positivo. Se questo è chiedere troppo a queste pagine di Facebook, allora dovrebbero essere vietate - alla fine Morgan Beverly conclude - Tutte le donne che praticano jiu jitsu, e che hanno messo tanto del loro tempo e sforzi in questo sport, devono essere rispettate in ogni modo, e non sfruttate in situazioni come questa". 

0 commenti:

Posta un commento